Ricco programma cinematografico promosso dal CGS Dorico di Ancona e dal circuito regionale “Sentieri di cinema” del CGS Marche. Il 6 ottobre è in programma Last Christmas, di Christiano Pahler, alla presenza del produttore e del regista, mentre il 10 ottobre sarà la volta di Piigs, diretto da Adriano Cutraro, Federico Greco, Mirko Melchiorre (che sarà presente in sala), con Claudio Santamaria (Locandina).

Torna con le prime serate d’autunno al Cinema Italia di Ancona CANTIERE CINEMA, appuntamento con il Cinema d’Autore a cura dei Cinecircoli Giovanili Socioculturali Dorico e Marche, organizzato in collaborazione con Nichecinematografica, nell’ambito del Circuito “Sentieri di Cinema”, quest’anno alla XIX edizione. Saranno vari appuntamenti che vedranno alternarsi docu e fiction, offrendo una panoramica veloce ed incisiva di diversi prodotti. La formula work in progress prevede appunto 4 serate stabilite da tempo, a cui si stanno aggiungendo in queste settimane altri eventi speciali (con ospiti registi o attori) dei quali non è possibile ad ora fissare un calendario, ma che saranno comunicati di volta in volta alla stampa e sui social.

Anche quest’anno l’inaugurazione di martedì 10 ottobre è stata dedicata ad un’opera italiana, PIIGS di Adriano Cultraro, Federico Greco e Mirko Melchiorre, che sarà presente in sala alla proiezione. Attraverso la voce narrante di Claudio Santamaria i tre filmakers raccontano il loro lungo viaggio di ricerca nella crisi economica europea, con interviste a Noam Chomsky, Yanis Varoufakis ed Erri De Luca. Gli effetti sono visibili su una cooperativa sociale per disabili a Roma, sull’orlo del fallimento per le insolvenze delle istituzioni pubbliche. Un film-inchiesta che mette il dito sulla piaga insistendo su come l’economia influisca sui diritti.

Martedì 17 ottobre si prosegue sulla scia del docu con WALK WITH ME, di Marc Francis e Max Pugh. Stavolta il viaggio si muove all’interno della comunità monastica buddhista del maestro Zen di Mindfulness Thich Nath Hanh; lo spettatore viene immerso nella vita quotidiana di un monastero Zen dei giorni nostri.

Martedì 24 ottobre è la volta del primo film, L’INFANZIA DI UN CAPO di Brady Corbet, migliore regia e migliore opera prima a Venezia 72 nella sezione Orizzonti; è la storia dell’infanzia turbolenta del piccolo Prescott, figlio di un funzionario USA accreditato per il trattato di Versailles alla fine della Grande Guerra. Il racconto, suddiviso in 4 atti per altrettanti “attacchi d’ira” del bambino, allude ad una sorta di genesi del Male. E’ stato l’esordio alla regia dell’attore americano Brady Corbet (Melancholia,) che si ispira a “L’infanzia di un capo” di J. P. Sartre e a “Il Mago” di John Fawles.

Lunedì 30 ottobre la chiusura sarà affidata a IO DANZERO’ di Stéphanie Di Giusto, che racconta la storia di Loie Fuller, pioniera della danza contemporanea, inventrice della “danza serpentina”. Lo sfondo è la Parigi della Belle Epoque, con le sue mille luci ma anche con i suoi stereotipi, che non accettano la portata innovativa di Loie e il suo fisico così lontano dai canoni, ma determinato nella ricerca di una nuova espressività. Film ideale per la collaudata collaborazione con Cinematica e per la presenza in sala di Simona Lisi.

La rassegna autunnale Cantiere Cinema vuole essere anche un “ponte” fra le proposte di intrattenimento estive legate allo spazio Tropicittà dell’Arena Italia e quelle invernali, caratterizzate dalla quasi trentennale Frammenti dalla Biennale – Frammenti di Festival. Le proiezioni avranno luogo al Cinema Italia, a partire dalle ore 21.15 e che, come di consueto, ogni serata sarà caratterizzata da una presentazione e un dibattito che coinvolgerà ospiti e spettatori a cura degli operatori culturali dell’Associazione CGS. Tutte le iniziative del Circuito “Sentieri di Cinema” si avvalgono del sostegno della Regione Marche e, per le attività del capoluogo, del Comune di Ancona.

Maggiori informazioni sui film in programma e sulle altre iniziative CGS sono disponibili sul sito: www.sentieridicinema.it