Il progetto avviato il 15 giugno 2016 vede impegnate le sedi locali di Salesiani per il Sociale – Federazione SCS/CNOS, TGS Turismo Giovanile e Sociale e C.G.S./Cnos-Ciofs (Cinecircoli Giovanili Socioculturali) che insieme affronteranno il tema sulla prevenzione alle cyberdipendenze e ludopatia (on line). Il progetto si sviluppa sul significato contenuto dalle 3 parole del titolo. Nello specifico:

  • Noi. Un’azione di prevenzione a comportamenti di dipendenza, unita ad una azione di promozione di benessere interpella a vario livello tanto gli adulti e quanto i ragazzi. E’ ormai noto in letteratura e vi sono diversi studi sperimentali al riguardo che non è efficace una azione educativa che corregga comportamenti devianti verso eventuali destinatari a prescindere da una riflessione comune di adulti e giovani insieme, sulla base di un comune senso. E’ il tema della testimonianza, della coerenza, della possibilità di costruire e ri-costruire dialogo tra le parti gioco.
  • Desideri. Se la prima dimensione del progetto insiste sul livello di relazione adulto- ragazzo, questa seconda dimensione guarda ad una trama più intima e in un certo senso di introspezione del soggetto posto al centro del progetto. Quindi il ragazzo. La categoria del desiderio si contrappone alla visione del bisogno o della carenza che spesso caratterizza spazi e proposte educative di varia natura. E’ una categoria che esprime la forza della vita di ogni individuo ed ancora più di una ragazza o ragazzo in età adolescente, che sollecita termini quali “empowerment“ o in altri contesti culturali richiama il “progetto di vita“.
  • Liberi. La terza parola rimanda al termine Libertà qui inteso non in valore assoluto o teorico,ma secondo una accezione pertinente con il tema delle dipendenze ed anche in un certo senso in modo correlato alla solidarietà. Se è di uso comune intendere una “ libertà di .. fare ciò che mi pare “, non rendere conto a nessuno, qui si tratta di stimolare un “potere essere liberi da.. chi mi forza o costringe”. E’ il valore della capacità di scegliere( free will), di dare un senso alle proprie azioni valutando il rischio per se’ e anche per gli altri.

Lo scenario in cui si agirà sarà costituito da adolescenti e giovani in interazione con adulti che hanno ruoli educativi e che questi spazi siano frequentati dai medesimi giovani ad alta intensità temporale oppure per breve durata. Intendiamo rivolgerci ad una fascia molto vasta di popolazione giovanile, portatrice di condizioni mista di agio e di disagio a partire dalle condizioni socio-culturali di origine. Tali condizioni, evocative di territori molto diversi tra loro rappresenta una ricchezza ai nostri fini e non solo una complessità. Insieme affronteranno il tema sulla prevenzione alle cyberdipendenze e ludopatia (on line).

Info: SCS Salesiani per il Sociale

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/noidesideriliberi/