Da Cannes agli Oscar al nuovo cinema italiano: grandi scoperte e piccoli capolavori al cinema Lux di Padova, animato dal Circolo CGS The Last Tycoon. Dal 13 febbraio torna Second Life, 10 film ogni mercoledì. Nuova edizione della rassegna “Second Life – Film d’essai da recuperare / scoprire / rivedere” al cinema Lux. L’occasione per ritrovare su grande schermo film recentissimi usciti troppo presto dalle sale, ma già considerati piccoli capolavori della storia del cinema. Le pellicole in programmazione sono 10, ogni mercoledì a partire dal 13 febbraio in doppio spettacolo (ore 18,30 e ore 21) tranne il 20 marzo (spettacolo unico ore 20).
Si va dal più recente cinema italiano d’autore (“Troppa grazia” e “La terra dell’abbastanza”) al vincitore della Palma d’oro all’ultimo festival di Cannes (il giapponese “Un affare di famiglia”), a due candidati all’Oscar (“BlackKklansman” di Spike Lee – miglior film e miglior sceneggiatura – e “The Wife” di Björn Runge – miglior attrice protagonista).
Nel percorso di Second Life trova un posto importante la nuova opera del regista turco Nuri Bilge Ceylan (“L’albero dei frutti selvatici”, film quasi invisibile nella sua uscita italiana), così come non mancano pellicole dedicate a figure femminili memorabili per la loro caparbia personalità nel privato (“Tully”) come nel pubblico (“A Private War”).
Infine spazio al thriller, con l’inquietante ricerca tecno-social di “Searching” e l’indimenticabile capolavoro di Alfred Hitchcock “Gli uccelli”, in riedizione restaurata.
Da segnalare, per gli amanti delle original soundtrack, che 5 degli 8 film stranieri in proiezione saranno proposti anche in versione originale sottotitolata (spettacolo delle ore 21).