Assicurazione

Assicurazione

I Cinecircoli Giovanili Socioculturali hanno stipulato una polizza assicurativa con la Compagnia Cattolica Assicurazioni.

Le coperture sono subordinate alla regolare iscrizione al circolo CGS locale, il quale deve essere regolarmente affiliato all'Associazione Nazionale CGS, e al possesso della tessera personale CGS valida per l'anno in corso. Per l'identificazione e conferma della partecipazione alle attività assicurate in polizza, all'atto del sinistro, l'Associazione locale affiliata si impegna a fornire la dichiarazione comprovante la presenza del volontario/associato e la sua inclusione negli appositi registri come definiti dalle condizioni di polizza. Pertanto, tutti i tesserati devono essere regolarmente censiti nel database associativo cgsdata.it, a pena di nullità della copertura assicurativa.

Tutte le richieste di risarcimento devono essere inoltrate alla Compagnia per il tramite della Segreteria nazionale.

La polizza copre i seguenti rischi:

  • Infortuni e malattie: l'assicurazione è prestata per le conseguenze dirette ed esclusive degli infortuni che dovessero subire gli assicurati (tesserati CGS) durante lo svolgimento delle attività assicurate e per le malattie che dovessero contrarre in conseguenza dell'attività svolta a favore dell'Associazione C.G.S. Sono altresì compresi gli infortuni che gli assicurati dovessero subire durante la permanenza nei locali della sede dell'Associazione o avvenuti durante i lavori attinenti la conduzione e/o la manutenzione della stessa e i rischi in itinere intendendosi come tali gli infortuni che gli assicurati possono subire durante il percorso di andata e ritorno dalla propria abitazione alla sede associativa e/o presso il luogo dove svolgono la propria attività e viceversa, nel tempo strettamente necessario al raggiungimento delle predetti sedi con esclusione dei trasporti organizzati e gestiti da altri enti. L’assicurazione è inoltre prestata durante la partecipazione a tutte le attività e manifestazioni previste dallo statuto dell'Associazione.
  • Responsabilità Civile verso Terzi: responsabilità civile personale di volontari, associati, dipendenti, prestatori di lavoro in regime di somministrazione lavoro (D.Lgs. n.276 del 10/09/2003 e successive modifiche e/o interazioni), lavoratori atipici e parasubordinati (Legge 08/08/1995 n.335 e successive modifiche e/o interazioni). Copre i danni involontariamente cagionati a terzi nello svolgimento delle loro mansioni dai volontari, dagli associati e dai prestatori di lavoro, che in ogni caso devono essere muniti di tessera CGS. E’ compresa la responsabilità civile dei singoli volontari e/o dei singoli associati per l’organizzazione di esposizioni, fiere, stand espositivi, mostre, mercati, convegni, corsi di aggiornamento e formazione, feste, sagre, eventi conviviali, concerti, tornei sportivi amatoriali di pallavolo, pallacanestro, calcio, calcetto, corsa campestre, purché detti eventi siano finalizzati a raccolte fondi da destinare all’attività istituzionale dell’Associazione o comunque strumentali al perseguimento dell’attività di interesse generale perseguita. Sono compresi i danni cagionati a terzi derivanti dalla proprietà ed impiego delle attrezzature, impianti e materiali necessari per lo svolgimento degli eventi sopra descritti, nonché conseguenti a operazioni di montaggio e smontaggio degli stessi. La presente garanzia non opera nel caso in cui le suddette operazioni di montaggio e smontaggio siano affidate a ditte esterne o comunque a personale retribuito a tale scopo, non appartenente all'Associazione. Relativamente alla somministrazione di cibi e bevande eseguita dai volontari dell'Associazione, l’assicurazione comprende l’involontaria somministrazione di cibi guasti e/o avariati, con l’avvertenza che la relativa garanzia è operante in quanto la somministrazione e/o la vendita siano avvenute durante il periodo di validità dell’assicurazione ed il danno si sia manifestato entro 30 giorni dalla somministrazione. Per questo rischio il massimale per sinistro rappresenta il limite di garanzia per ogni periodo assicurativo, restando inteso che gli eventi dannosi la cui manifestazione sia dovuta ad una stessa causa saranno considerati unico sinistro. La presente garanzia è valida a condizione che, per la somministrazione di alimenti, l’Ente Assicurato e i propri Volontari siano in possesso delle relative autorizzazioni rilasciate dalle competenti autorità.
  • Massimali:
    • Morte € 25.000,00
    • Invalidità permanente per infortunio: € 50.000,00
    • Diaria da ricovero per infortunio: € 50,00
    • Diaria da ricovero per malattia: € 25,00
    • Rimborso spese di cura per infortunio: € 1.500,00
  • Per ulteriori informazioni (franchigie, dettaglio dei rischi assicurati, ecc.), si rimanda alla documentazione contrattuale:

Garanzie aggiuntive opzionali

L'Associazione nazionale CGS ha sottoscritto una convenzione con la compagnia Cattolica Assicurazioni, attraverso l’agenzia CLARUS Servizi assicurativi s.r.l. di Cagliari, che consente ai Circoli locali affiliati di stipulare le polizze integrative a condizioni agevolate. In particolare, si ricorda che la polizza base dell’Associazione nazionale (compresa nell’affiliazione annuale e collegata alle tessere dei soci) copre i rischi relativi alla responsabilità civile, infortuni e malattie del singolo tesserato. La garanzia aggiuntiva, che copre invece la responsabilità civile verso terzi dell’Associazione e la responsabilità patrimoniale degli amministratori del CGS locale, è acquistabile singolarmente dalla singola associazione locale affiliata, in base alle proprie necessità. Tale polizza interviene nel caso in cui l’Associazione locale (e i suoi amministratori) siano chiamati a rispondere per danni causati a terzi in occasione di eventi e attività organizzate direttamente. Ad esempio, il CGS locale che organizza un concerto o uno spettacolo teatrale e viene chiamato a rispondere di un danno alla struttura ospitante, è coperto da questa polizza. Condizione necessaria per poter usufruire di questa polizza è che lo Statuto locale sia adeguato al Codice del Terzo Settore. Si precisa che, in ogni caso, si tratta di una proposta – gestita direttamente dalla Compagnia di assicurazione e non dall’Associazione nazionale - alla quale le Associazioni locali possono o meno aderire, a seconda delle proprie necessità ed esigenze. Per ulteriori informazioni, contattare la Segreteria nazionale.