Progetto Con(N)nessi: evento conclusivo a La Spezia

Giovedì 25 novembre 2021 si svolgerà all’Oratorio Don Bosco e al Cinema Controluce di La Spezia una giornata alla scoperta di “Con(n)essi”, progetto di contrasto e contenimento del bullismo e del cyberbullismo realizzato dall’Associazione Il Galeone (Salesiani per il Sociale), dal CGS Club Amici del Cinema di Genova e dal CGS Controluce di La Spezia.
L’iniziativa della Spezia fa parte del più ampio progetto nazionale “Con(n)essi. Progetto sperimentale di contrasto e prevenzione del bullismo e del cyberbullismo attraverso un uso responsabile, consapevole e creativo dei social network, in una logica di alleanza tra generazioni e territori”, ideato dai Salesiani per il Sociale APS in collaborazione con i CGS (Cinecircoli Giovanili Socioculturali) e TGS (Turismo Giovanile Sociale) e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Formato da numerosi incontri iniziati nel 2020 e proseguiti nel 2021 con tutte le difficoltà legate alla pandemia, “Con(n)essi” ha coinvolto studenti delle scuole medie e del primo biennio delle superiori, adolescenti dei centri di aggregazione giovanile e gruppi di adulti suddivisi tra insegnanti, educatori e genitori. Le tematiche affrontate nei vari appuntamenti sono state la diversità e la discriminazione, l’empatia e l’incontro con l’altro, il dialogo assertivo, l’autostima e l’uso consapevole dei social network. Alcune attività hanno affrontato in modo diretto tali argomenti, mentre altre li hanno trattati attraverso dei laboratori incentrati sull’audiovisivo e i social media.
A La Spezia in particolare, il progetto si è svolto tra l’autunno del 2020 e l’estate del 2021 e la giornata di giovedì 25 novembre sarà quella che presenterà alla cittadinanza i risultati dell’iniziativa. Per questo, l’appuntamento si dividerà in due parti: una di accoglienza e di scoperta del territorio e una di presentazione e approfondimento del progetto e dei suoi temi.
La giornata inizierà alle 10 del mattino nel cortile dell’Oratorio Don Bosco (via Roma 138) per recarsi in treno nel bellissimo borgo delle Cinque Terre Manarola, dove è prevista una passeggiata con colazione. Successivamente, si ritornerà a La Spezia per il pranzo delle 13 all’Oratorio Don Bosco.
Alle 14:45, al Cinema Controluce (via Roma 128) inizierà il convegno sul progetto e sulle attività di “Con(n)essi. Moderata da Chiara Minichino (educatrice dei Salesiani per il Sociale), la conferenza vedrà l’intervento di don Fabrizio Di Loreto (referente “Con(n)essi” dei Salesiani per il Sociale – sede La Spezia), i saluti dei rappresentanti nazionali dei Salesiani per il Sociale APS e dei Cinecircoli Giovanili Socioculturali, seguiti dalle relazioni dei Servizi Sociali e di Giorgia Lenzi (educatrice del Galeone della Spezia), che parlerà delle attività formative tenutasi con gli adulti e i minori delle scuole e dei Centri Giovanili.
Dopo una pausa caffè presso il cortile dell’Oratorio, il convegno riprenderà al Controluce con gli interventi di Juri Saitta (CGS Club Amici del Cinema), Giordano Giannini (CGS Controluce) e Clelia Hobbs (animatrice social del progetto), che illustreranno i laboratori estivi destinati ai ragazzi, cui risultati sono riassunti e rielaborati in un video didattico che sarà proiettato alla fine degli interventi. Il prodotto audiovisivo in questione è stato ideato con i minori e realizzato con la collaborazione dell’attore Federico Galliano. Ad arricchire l’iniziativa anche la testimonianza di una ragazza che ha partecipato al progetto.
Al termine del convegno, il Cinema Controluce proietterà, alle 17:30, The Reunion di Anna Odell, film svedese sulle conseguenze a lungo termine del bullismo e della discriminazione.
Presentato alla Settima della Critica alla 70° Mostra del Cinema di Venezia – dove ha vinto il premio FIPRESCI – The Reunion inizia con una cena tra ex compagni di scuola nella quale irrompe Anna, l’outsider del gruppo, che interromperà il clima festoso e cameratesco della rimpatriata per rievocare i traumi degli anni passati. L’opera sarà proiettata in versione originale con sottotitoli in italiano ed è consigliata al solo pubblico adulto.

Yuri Saitta