Un’altra avventura al Giffoni Film Festival è appena giunta al termine, o meglio è “volata via”, per rimanere in tema con l’elemento protagonista di questa quarantanovesima edizione, ARIA.
Anche quest’anno, come accade oramai da più di 15 anni, il C.G.S. presenzia e partecipa attivamente all’iniziativa coordinando una Giuria Collaterale nella sezione Generator +13 e assegnando al termine dell’esperienza il premio Percorsi Creativi.
Dunque per 8 giorni, dal 20 al 27 Luglio, gruppi di animatori e giovani giurati provenienti dal CGS DORICO di Ancona, dal CGS 21 di Civitavecchia, dal CGS AVVENIRE di San Severo, dal CGS TARAS di Taranto, dal CGS CASSIOPEA di Napoli e dal CGS LA GIOSTRA di Cagliari si sono dati appuntamento nella cittadina salernitana per svolgere tale compito.
Le giornate sono state scandite dalla visione dei film in concorso e dalla successiva realizzazione di una scheda di analisi che permetteva ai giurati di valutare il prodotto, sia da un punto di vista tecnico (inquadrature, musiche, storia, personaggi ecc…) sia dal punto di vista del messaggio che voleva trasmettere.
Inoltre, durante la settimana sono stati proposti percorsi di formazione che interessavano più fasce d’età, utilizzando il metodo della peer education e della formazione “a cascata” : gli animati, i giovani educatori e anche quelli più esperti hanno avuto modo di collaborare e crescere insieme.
I giurati tra i 13- 15 anni, hanno partecipato ad una serie di incontri tenuti dagli animatori sulla piattaforma di YouTube, dalla storia alla struttura, dai fenomeni virali fino ai progetti che nascono su di essa e che hanno sempre più risonanza all’esterno, in campo lavorativo e aziendale.
Gli animatori della fascia 18 – 24 anni, a loro volta, hanno avuto modo di formarsi ed ampliare il loro bagaglio culturale attraverso un’ interessante lezione sulle “Figure retoriche nel cinema” tenuta e curata da Fabio Sandroni e Nadia Ciambrignoni.
Accanto ad una formazione teorica, i ragazzi poi hanno avuto la possibilità di occuparsi della documentazione del Campo mediante foto, video e anche brevi post giornalieri; due Photoreporter con regolare accredito hanno infatti avuto accesso all’area fotografi ufficiale del Festival, lavorando così a fianco dei professionisti.
Il premio Percorsi Creativi 2019, infine, è stato assegnato dalla nostra giuria al film “My name is Sara” di Steven Oritt. Per leggere la motivazione scritta e realizzata dai ragazzi, e anche la documentazione sopra citata, si può visitare il seguente link: http://www.sentieridicinema.cloud/
Insomma, anche quest’anno il Giffoni Film Festival ci ha regalato emozioni forti e discussioni intense, come quella che ha visto un “testa a testa” tra “My name is Sara” e “System Crasher”, coraggioso film sul grido d’aiuto che sale dai più giovani attraverso drammatiche manifestazioni di disagio psicologico…L’assegnazione del premio finale è stata davvero occasione di un confronto profondo, che ha coinvolto animatori e ragazzi.
La magia che si è creata durante la settimana del festival è stata l’ispiratrice dei nostri giovani giurati, che per la prima volta si sono cimentati in questa nuova esperienza. Partendo dai film, passando per i carpet, gli stand, i concerti ed il bellissimo paesaggio campano, il Giffoni 2019 ha lasciato un’impronta importante nel cuore di ognuno di noi.
Non resta che salutare la Cittadella del cinema e darsi appuntamento per il prossimo anno, l’importante 50^ EDIZIONE del GFF… Ci vediamo nel 2020!!

Raffaella Zoppi e Daniela Pellino (CGS Dorico)