Caserta: Capaci di parlare

A 30 anni dagli attentati che costarono la vita ai giudici Falcone e Borsellino, il problema delle mafie si pone ancora come questione nazionale culturale, prima ancora che giudiziaria. Oggi la criminalità organizzata non ha più bisogno di sparare, ma si propone come una specie di “welfare” di prossimità, più efficace di quello talvolta carente dello Stato. L’argomento verrà affrontato in un “aperi-dibattito” organizzato dal CGS Ubuntu di Recale (Caserta), moderato dalla Dott.ssa Paola Landolfo, con tre ospiti d’eccezione: lo scrittore Pino Imperatore – autore della saga sulla famiglia camorristica Esposito che si contrappone al modello “Gomorra”; il giovane Davide D’Errico – che gestisce beni confiscati alla camorra, creatore del Vicolo della Cultura nel Quartiere Sanità di Napoli; Don Fabio Bellino – Direttore dell'”Oratorio dei mille mestieri ” nella casa salesiana di Napoli. Ai giovani del CGS Ubuntu, in collaborazione con il regista Rosario Copioso del Drama Teatro, il compito di dare vita alle pagine di Pino Imperatore.

Appuntamento per venerdì 20 maggio 2022 alle ore 19:30 presso il Teatro della Parrocchia “San Pietro in Cattedra” di Caserta.